La presentazione della stilografica “Leonardo da Vinci 500” nella sede dell’Accademia della Crusca

 In EVENTI & NEWS, IN PRIMO PIANO

Il 7-8 ottobre 2019 è stata presentata a Firenze presso la prestigiosa sede dell’Accademia della Crusca, Villa Medicea di Castello, la stilografica Leonardo da Vinci 500, realizzata da maestri artigiani fiorentini su commissione della casa editrice UTET Grandi Opere e di Cose Belle d’Italia, la società che unisce importanti marchi del saper far bene italiano.

Il Presidente dell’Accademia della Crusca Claudio Marazzini e il Presidente e Amministratore delegato della UTET Grandi Opere Marco Castelluzzo.

Alla presentazione hanno partecipato il Presidente dell’Accademia della Crusca Claudio Marazzini, il Presidente e Amministratore delegato di UTET Grandi Opere Marco Castelluzzo e il Direttore editoriale della casa editrice Enrico Cravetto.

L’intervento del Direttore editoriale Enrico Cravetto.

La stilografica Leonardo da Vinci 500, è per la casa editrice un oggetto “portatore di valori” da riscoprire, consolidare e trasmettere. Parliamo in generale del valore della scrittura a mano che regala tempo alla riflessione, alla profondità del pensiero e rende più personale e unica la comunicazione. In questo caso, parliamo anche dei valori a cui rimanda la figura di Leonardo da Vinci: la capacità creativa italiana nei campi dell’arte, della tecnologia, del “saper fare” artigianale. Per questo ogni componente della stilografica è stato realizzato in Italia rivolgendosi a maestri fiorentini e mirando alla massima valorizzazione della manualità e della sapienza artigianale della terra del grande genio.

Un momento della visita della sede dell’Accademia della Crusca.

Un progetto originale frutto della collaborazione stretta fra la direzione artistica di UTET Grandi Opere e artigiani responsabili delle singole lavorazioni.

Quello che rende unico questo prezioso gioiello di artigianato è la miniatura con l’immagine della Dama con l’ermellino di Leonardo eseguita a mano sul fusto della penna dalla pittrice e decoratrice Stefania Pastacaldi.

La stilografica Leonardo da Vinci 500 richiama il genio tecnico di Leonardo anche nella scelta di adottare una speciale meccanica per la quale il pennino in oro 18K è retraibile a scomparsa (tecnologia esclusiva e brevettata capless cioè senza cappuccio); l’intera produzione è costituita da una sequenza di interventi di artigiani specializzati nelle varie fasi di lavorazione come si può vedere sfogliando l’album fotografico qui di seguito: